martedì 8 ottobre 2013

Testaieu (fatti a mano) al pesto

Buongiorno golosastri!
Oggi vi propongo una delle mie ricette liguri preferite: i testaieu -o testaroli. I testaroli sono un piatto tipico della lunigiana (zona che va tra la Liguria e la Toscana). La tradizione li vede cuocere nei testi (da qui il loro nome) che sono delle specie di piastre spesse fatte in terracotta, impilabili. Venivano messi vicino al fuoco per far cuocere appunto i testaroli. Per i comuni mortali che non posseggono ne camino ne testo si può tranquillamente usare una padella in ghisa o antiaderente, l'importante è che sia ben calda. In base a come vengono serviti i testaroli prendono un nome diverso: se asciutti accompagnati con affettati o formaggi si chiameranno panigacci (tipici appunto della lunigiana), se invece verranno tagliati a losanghe, fatti rinvenire in acqua bollente e conditi con pesto o semplicmente con olio evo e grana allora prenderanno il nome di testaieu (testaroli), più tipici della zona del tigullio. Ed è quest'ultima la versione che vi propongo oggi.
Vediamo cosa ho combinato.


 
INGREDIENTI PER 4 PERSONE

- 500 gr di farina
- 1/2 litro di acqua
- un pizzico di sale
- pesto q.b.
- parmigiano grattuggiato







Setacciate la farina, unitevi l'acqua, il sale e con una frusta mescolate fino a creare una pastella fluida senza grumi. Scaldate bene bene una padella in ghisa o antiaderente, passateci sopra un pezzo di carta da cucina sporcato d'olio quindi versateci sopra un il preparato. Fate roetare la padella in modo che la pastella crei un disco dello spessore di circa mezzo centimetro. Cuocete a fuoco basso circa 4/5 minuti per lato, attenzione a non farli seccare troppo. Tagliateli quindi a losanghe. Portate ad ebollizione dell'acqua salata e immergeteli per qualche secondo, in modo che si ammorbidiscano e si riscaldino, scolateli conservando un po' di acqua di cottura che userete per stemperare il pesto con il quale condirete i testaroli. Spolverizzateli con parmiggiano a piacere.
Buon appetito.

22 commenti:

  1. non li avevo mai davvero sentiti! devoprovarli assolutamente:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non si trovano spesso nei ristoranti. Io li mangio nel ristorantino di una mia amica a cavi borgo, li fanno da dio!!!

      Elimina
  2. Ciao Francesca!! Avevo già visto la foto su IG di questo meraviglioso piatto e non posso che farti i complimenti qui!! :)
    Un giorno proverò a farla, mi ispira molto :)
    Complimenti!!
    Buona settimana! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova Giulia ne vale la pena sono facili, veloci e usper buonii ^^

      Elimina
  3. Francesca ma che buoni! Non conoscevo questo tipo di pasta, anche se non so se sia giusto chiamarla pasta. Comunque sono sempre attratta dalle ricette tradizionali e mi fa piacere ogni tanto scoprire cose nuove ^_^
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh in effetti non è proprio una pasta, sembrano più tipo tortilla :-D

      Elimina
  4. ciao Francesca,
    non avevo mai sentito parlare di questo piatto. Sembrano davvero buoni.
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, sono contenta quando vi faccio conoscere qualcosa di nuovo :-D

      Elimina
  5. Adoro incontrare piatti tipici delle altre regioni italiane (io sono veneta). Sembrano incredibilmente buoni, spero di poterli preparare ora che l'autunno mi concede un poco di fresco e posso accendere i fornelli a mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedrai che nin ti pentirai. Puoi farne alcuni da lasciare interi e asciutti, da mangiare con gli affettati e il formaggio fresco, e altri da tagliare e condire ^^

      Elimina
  6. te lo dico alla genovese? Belan Francesca questi non li conoscevo proprio!! mi hai fatto scoprire un piatto ligure fantastico! grazie ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahaha, belandi Fragolina, grassie ^_^

      Elimina
  7. Neanche io conoscevo questo piatto ma mi piace molto! Mi hai messo curiosità e lo proverò senz'altro :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria. Se ti va poi fammi sapere se ti è piaciuto ^^

      Elimina
  8. ti sono venuti perfetti,immagino il profumo a casa tua...buona giornata cara!

    RispondiElimina
  9. Francesca, interessantissimo questo post...
    Adoro la pasta fresca e questa è squisita!
    Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grassie Miki ^_^ Nonla chiamerei proprio pasta... è più una pstella cotta poi tipo tortilla ;-) ma l'idea che da è quella della pasta ^^

      Elimina
  10. Ne ho sentito parlare, ma non li ho mai assaggiati.
    Poi fatti a mano devono essere squisiti!!! Bravissima Franci!!!
    Bacioni, Annalisa^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annalisa, si secondo me sono buonissimi, è uno dei miei piatti preferiti ^^

      Elimina

Grazie per aver lasciato un commento ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...